Effettua la tua ricerca su tutta la rete #adessonews

FIN – Cessione del Quinto Stipendio INPS e INPDAP


La cessione del quinto dello stipendio accordata da RA-FIN presenta caratteristiche studiate apposta per la comodità e sicurezza del cliente. Alla tranquillità di una rata con trattenuta mensile fino a un massimo di 1/5 dello stipendio, si aggiungono quella della massima elasticità nei tempi di restituzione, la sicurezza del tasso fisso e molto altro ancora.

Le principali caratteristiche del prestito RA-FIN possono essere così riassunte:

  • Il credito viene concesso a dipendenti statali, pubblici e privati.
  • Il richiedente può accedere ad un massimo di € 80.000 di prestito.
  • Il finanziamento può essere restituito tramite Rata fissa concordata.
  • Per tutta la durata del contratto vige un Tasso fisso di interesse.
  • Il prestito può essere dilazionato da un minimo di 24 ad un massimo di 120 mesi.
  • RA-FIN non obbliga a fornire giustificativi di spesa.
  • Si può richiedere il prestito pur nella sussistenza di altri prestiti o mutui in corso.

Per quanto riguarda le credenziali, RA-FIN non necessita di garanzie quali la titolarità di un conto corrente da parte del richiedente o l’effettuazione di controlli bancari. L’unico requisito imprescindibile è la titolarità di una busta paga al momento della presentazione della domanda. Sulla base dell’importo indicato in essa potrà infatti essere calcolata la rata mensile atta alla restituzione del prestito.

Mia Immagine

Info: Finanziamenti e Agevolazioni

Trattenuta in busta paga: come funziona?
La restituzione del prestito ottenuto avviene attraverso un meccanismo che presuppone la collaborazione obbligatoria del proprio datore di lavoro. Questi deve provvedere mensilmente a trattenere alla fonte l’importo corrispondente alla rata concordata con l’ente erogante, rata che non può mai superare il valore di 1/5 dell’importo netto indicato in busta.
Sarà infatti responsabilità del datore stesso fare in modo che l’operazione si svolga con la massima puntualità e precisione.

La sicurezza di un tasso di interesse fisso.
Il prestito RA-FIN vi dà la sicurezza di un tasso di interesse che non cambia. Una volta firmato il contratto, rimarrà identico per tutta la durata del prestito, senza sorprese.

Una rata che parla chiaro
La rata RA-FIN è chiara ed intuitiva: essa comprende tutte le principali voci accessorie di costo e vi indica le spese in essa comprese. Sarà pertanto inclusiva di quota capitale, interesse e costi di assicurazione, oltre alle piccole spese accessorie legate alla corretta gestione della pratica.

Mia Immagine

Info: Finanziamenti e Agevolazioni

Chi può richiedere il prestito RA-FIN?
I prestiti in Convenzione Inps e Inpdap sono specificamente diretti a Dipendenti Statali, Dipendenti Pubblici e Dipendenti Privati, secondo le modalità descritte nel D.P.R. 180/1950 e successive modifiche.

Sulla base di questa stessa disciplina successivamente è stata estesa anche ai dipendenti con contratto a tempo indeterminato nel settore privato ed in possesso dei requisiti richiesti, la possibilità di richiedere la medesima tipologia di finanziamento.

Quali documenti vengono richiesti da RA-FIN?
Qualsiasi richiesta di credito presuppone la presentazione di un certificato di stipendio, assolutamente indispensabile per poter effettuare il calcolo della rata e la conseguente trattenuta.
Il certificato dovrà riportare in modo chiaro e leggibile le seguenti informazioni:

Mia Immagine

Info: Finanziamenti e Agevolazioni

  • Inquadramento contrattuale.
  • Retribuzione lorda e netta.
  • Anzianità lavorativa maturata dal dipendente.
  • TFR maturato.
  • Copia di un Documento di identità.
  • Copia del codice fiscale.
  • Copia dell’ultima busta paga.

Ottenere un prestito con altri prestiti in corso? RA-FIN te lo consente!
Per prima cosa sarà necessario effettuare i calcoli di estinzione del prestito in corso.
Questa operazione potrà esser gestita direttamente dal richiedente il nuovo prestito o, in alternativa e su delega specifica, da RA-FIN, che provvederà a quantificare il debito residuo in quel determinato momento e gli interessi netti ancora dovuti.

Source

L’articolo FIN – Cessione del Quinto Stipendio INPS e INPDAP proviene da #adessonews #soloagevolazioni Agevolazioni e Finanziamenti.

<

p class=”wpematico_credit”>Powered by WPeMatico

Mia Immagine

Info: Finanziamenti e Agevolazioni

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: